Ultime notizie

Videogames per scoprire il mondo

Noi videogiocatori siamo noti per essere persone a volte un pò pigre e nulla di strano che certe meraviglie culturali e artistiche sappiano emozionarci a volte meglio che vedendole dal vivo, il tutto nonostante il fatto al giorno d’oggi sono presenti diversi voli anche molto convenienti. Le moderne software house hanno poi investito parecchio in questi anni per quanto concerne la ricostruzione di epoche storiche ed edifici.

The Saboteur ad esempio è ambientata nella Parigi occupata dai nazisti e nonostante l’epoca non certo felice per la metropoli francese, permette di scoprire il lato romantico di certi edifici e la maestosità della Torre Eiffel, arrivando ad arrampicarsi anche in cima a questa e saltare in un lago per sbloccare un obiettivo.

Una delle città più amate in assoluto dagli italiani è Barcellona, in cui si svolge The Wheelman, realizzato ed interpretato da Vin Disel e dalla sua Tigon Games. Nonostante una realizzazione non proprio eccezionale, il gioco ricrea abbastanza fedelmente diverse zone della città, a volte fin troppo rimodellate per esigenze di gameplay.

Per chi ama le atmosfere giapponesi forti, consigliamo invece la saga di Yakuza, esclusiva storica per le console Sony e apprezzatissimo per la ricostruzione di ambienti e luoghi.

New York è una delle location preferite dagli sviluppatori di videogames, che spesso hanno ricostruito in maniera più o meno fedede la grande mela. Tra questi segnaliamo GTA IV, il Padrino, Driver Parallel Lines e Prototype. Consigliatissimo quest’ultimo soprattutto per il piacere d’ammirare la città da angolazioni e prospettive impossibili in titoli realistici.

La saga di Assassin’s Creed è tra quelle che meglio hanno rivisitato l’Italia rinascimentale, facendoci ammirare Roma, Venezia e Firenze come mai prima d’ora. Splendida anche la realizzazione d’abiti e d’armature dell’epoca, caratterizzate spesso da un’incredibile livello di dettaglio.

Se si vuole vedere di tutto e di più, allora consigliamo alcune saghe ambientate in giro per il mondo, come quelle di Hitman (di cui è appena uscito l’ultimo episodio), di Tomb Raider e del mai troppo apprezzato No One Lives Forever di cui in tanti (tra cui il sottoscritto), aspettiamo da anni un terzo episodio.