Diventa il sindaco di Rising Cities

Ultimo aggiornamento il

Dopo il lancio di Ramacity a distanza di poco tempo la Bigpoint lancia un altro gioco di tipo browser gestionale del tutto simile intitolato Rising Cities. Nei due giochi infatti saremo chiamati prendere le parti di un sindaco di una città e di occuparci della sua gestione ed espansione.

La prima domanda che mi sono fatto è perché sono stati lanciati in breve tempo due giochi così simili. Bigpoint ha voluto bissare un grandissimo successo o ha abbandonato un progetto riuscito male per lanciarne uno migliore?

Per il momento non c’è dato di saperlo, fatto sta che Ramacity è spesso irraggiungibile, mentre Rising Cities pur essendo in fase beta funziona egregiamente ed è anche divertente ed appassionante.

Recensione Completa di Rising Cities gioco di costruzione città

Lo scopo del gioco di Rising Cities è piuttosto semplice, è un gioco di costruzione città e dovremo infatti in qualità di sindaco occuparci della crescita della città. Tramite un’attenta gestione delle risorse economiche dovremo mettere in piedi delle industrie con le quali produrre materiali per la realizzazione di case, palazzi, negozi, centrali elettriche e altro. Le attività derivanti dal commercio di risorse con altri giocatori e la riscossione delle tasse ci permetterà di accumulare denaro indispensabile per la realizzazione delle infrastrutture.

Edifici

Gli edifici sono suddivisibili in gruppi in base al loro utilizzo finale. Innanzitutto c’è il municipio, ogni espansione di questo permette di avere un numero maggiore di abitanti.

Le case e i palazzi sono i posti in cui alloggiano i cittadini, ogni casa abitata produce denaro e punti produzione a seconda se in essa alloggeremo operai o capitalisti.

Le industrie servono per la produzione di beni per la costruzione come legna, mattoni, piastrelle ecc. O per la produzione di generi alimentari, questi possono essere distribuiti nei punti vendita appositi per aumentare l’introito delle tasse o dei punti produzione, oppure possono essere ulteriormente lavorati. Infine in caso di eccesso possono essere venduti al mercato ad altri giocatori.

Gli edifici di vendita sono dislocati all’interno dei luoghi abitativi e servono per distribuire ai cittadini le risorse alimentari, fra questi abbiamo l’ortofrutta, il bar americano, la panetteria e molto altro.

Le Centrali elettriche servono appunto per fornire energia alle abitazioni e alle industrie, se la produzione non è sufficiente a coprire il fabbisogno le industrie produrranno di meno.

Le decorazioni servono per aumentare l’umore e la felicità dei cittadini, ogni nuova casa e nuova industria costruita od espansa rende i cittadini più nervosi e, solo grazie alle decorazioni potremo rialzare il loro umore. Se l’umore si abbassa i cittadini abbandoneranno la città.

Le strade, di diversi costi e tipologia, servono a collegare il municipio a tutti gli altri edifici, in caso questi non siano collegati non produrranno e non saranno attivi.

Gli edifici speciali servono per attivare particolari azioni. Al momento ad esempio è disponibile la sola piazza del mercato dove avvengono le fiere, delle sorte di gare di produzione a premi.

Terreni

Nel gioco esistono tre tipologie di terreni, quella semplice dove è possibile costruire praticamente di tutto, il terreno agricolo dove è possibile costruire le fattorie, e i terreni con risorse, dove ad esempio è possibile estrarre argilla ed acqua, indispensabili per alcune tipologie di produzione.

La distribuzione delle risorse

Ogni tipologia di casa offre due risorse, denaro più un bonus che può essere ulteriore denaro o punti produzione. Per ottenere il bonus è necessario fornire ai cittadini dei particolari prodotti. Ad esempio alcune case per poter offrire il bonus hanno bisogno di ricevere pomodori, in questo caso dovremo costruire vicino alle abitazioni un ortofrutta e rifornirlo periodicamente di pomodori. I pomodori andranno prodotti nelle fattorie.

Punti produzione

I punti produzioni sono un fattore estremamente importante del gioco, per avviare la produzione di qualsiasi risorsa oltre all’industria avremo bisogni di punti produzioni, l’unico modo per ottenere punti produzione è tramite i bonus delle abitazioni. Come dicevamo una volta costruita una casa potremo scegliere se all’interno inserire operai (che offriranno bonus in punti produzione) o capitalisti (che offriranno bonus in denaro).

In definitiva per ricevere punti produzioni dovremo avere case con all’interno operai, e soddisfare i requisiti per ottenere i bonus. Attenzione quindi alla scelta degli abitanti potreste ritrovarvi nell’impossibilità di produrre!!

Livelli di esperienza

Come altri giochi simili anche Rising Cities si basa sui livelli di esperienza, ogni azione che faremo ci darà punti esperienza, con l’esperienza sbloccheremo nuovi edifici e nuove costruzioni sempre più belle e produttive.

Giudizio finale

Il giudizio finale non può che essere positivo, innanzitutto pur essendoci la possibilità velocizzare il gioco tramite l’acquisto di Citycrediti, il gioco non ha nessuna limitazione per chi non vuole spendere nemmeno un centesimo e questa è un grande punto a favore.  Il gioco è abbastanza complesso e c’è sempre qualcosa da fare, la grafica è gradevole e pur essendo in fase beta funziona tutto egregiamente.

Forse se proprio dobbiamo fare un appunto è che c’è poca interazione con gli altri giocatori, tranne il mercato non ci sono punti di contatto, ma a quanto in questo senso presto ci saranno grosse novità.

[bigbutton-red text=”GIOCA SUBITO GRATIS” title=”browser game” url=”http://www.giochigratis-online.com/link_giochi/bigpoint.php”]

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *