Ultime notizie

Casinò e sicurezza, una questione ancora aperta

Nel XXI secolo si è sviluppato, in maniera dilagante, il fenomeno del gambling, arricchito anche grazie all’uso sempre più costante di internet, che oramai è appannaggio totale e gratuito di tutta l’umanità. Nonostante tanti progressi, tecniche e sistemi di gioco sempre più scaltriti e sempre meno multimediali, il tema sicurezza nel gioco online è ancora un fenomeno di nicchia ed un argomento grossomodo tutto da esplorare.

Non è infatti banale o esagerato dire che i consumatori di giochi online ancora oggi ignorano l’esistenza di sistemi di sicurezza e controllo nel settore del gioco online, il che pare assurdo data la mole di informazioni che accompagnano i videogiocatori. Ora come ora le piattaforme che consentono di giocare online sono in costante aumento e allo stesso tempo anche gli operatori e consumatori. Se si digita su Google la parola slot online, si nota facilmente che il portale riporta un numero impressionante di ricerche: circa 318.000.000: non è un segreto che il primo approccio per un potenziale giocatore, è questo. Una semplice ricerca esplorativa, per testare, per rendersi conto. Il paradosso è che proprio i più inesperti finiscono in un circolo vizioso dal quale risulta difficile uscire: i siti pirata spuntano come funghi, essere vittima di raggiri facili è un pericolo costantemente sempre dietro l’angolo. Il piatto forte riguarda i furti di identità, che vanno per la maggiore e che, attraverso le piattaforme fake, viene svolta una attività illecita che vende dati personali ad agenzie pubblicitarie.

casino_sicurezza2

Non è sempre facile distinguere un portale ufficiale da uno fasullo. Ma, per un attento osservatore, non sfuggirà la licenza AAMS, presente su tutti i portali online legalmente riconosciuti in Italia dal Monopolio. Lo Stato, ed anche questo a volte è sconosciuto ai più, gestisce e organizza il gioco online: negli ultimi anni, per combattere la dilagante illegalità nel settore, è stato emesso un bando per quasi 6.000 piattaforme. Altro modo per capire l’affidabilità di un portale, come spiega il team del sito Slot Palace è andare a leggere il regolamento di ingresso e le recensioni, di utenti reali, fatte del portale. Poi internet fa il resto: la correttezza del protocollo HTTPS nella url di un sito web è spesso garanzia di autenticità e veridicità ma soprattutto è uno scudo protettivo per i dati personali contenuti nel browser e trasmessi nei server. Altri siti invece contengono elenchi di siti sicuri su cui cliccare e dove, chiaramente, giocare.

Il gioco online è un fenomeno in espansione, dicevamo poc’anzi. Infatti nel 2017, per la sola Italia, i giocatori in regolare possesso di un conto di gioco erano circa 3.7 milioni, ovvero il 9% in più rispetto all’anno precedente. I conti di gioco aperti in totale sono stati circa 8.2 milioni, ovvero con una media di 2.16 a giocatore. L’utente è invitato, diciamo così, dalle tante offerte proposte dalle case da gioco online, i cosiddetti bonus casinò, e quindi puntano e giocano su diverse offerte e opportunità. Il guadagno per lo stato è esorbitante, nettamente maggiore rispetto a quello di un giocatore: il fatturato dell’anno 2017 è stato pari a 1.38 miliardi di euro, grazie anche all’apporto dei dispositivi mobile che permettono di collegarsi da ogni luogo e in ogni momento della giornata: su smartphone e tablet, la spesa generata, attualmente, supera i 350 milioni di euro: la crescita è pari al 50% del totale.

Numeri cosi obbligano ad una riflessione: in tema sicurezza sarà necessario compiere un passo in avanti, per combattere le trappole di cui la rete è piena. Dal mese di maggio, a questo proposito è obbligatoria la nuova policy General Data Protection Regulation, che regolamenterà e garantirà maggior chiarezza sul tema sicurezza.